Subject: [OT] celomanca (Re: IACINERS'S LIST: I film da recuperare (era Re: [SONDAGGIO] film tagliati, film mai visti, film dimenticati)
From:     ".Chef des Riquionnes."
Date:     7 Apr 1998 08:51:20 GMT

Joshua  scritto nell'articolo
<35262a77.2279003@news.iol.it>...

> Mi dispiace, ma detto come lo dico io  molto meglio: sembra un giambo
> ipponatteo
> Detto come lo dici tu ha un suono piatto, inespressivo, ripetitivo e
> noioso (neanche un esametro malriuscito...)

.LA NOIA.

Infatti il "celocelocelocelocelocelocelo" doveva annoiare e soprattutto
trasmettere noia a chi ti stava esponendo le proprie figu.
Il ceffo era quello che le aveva tutte e che con estrema sufficienza
osservava il (mini) Mario che te le faceva vedere, l'atteggiamento giusto
era:
" Ok fammele vedere, tanto lo so' che non hai un cazzo e che le ho tutte"
Se poi il Mario era un SUPER-MARIO, mentre il ceffo guardava le figu,
intratteneva anche pubbliche relazioni , con gli altri ("uei ciao, come
stai, fammi copiare i compiti") oppure si guardava in giro con l'aria di
quello che non ne puo' piu' di stare li' e che pagherebbe qualsiasi cifra
per essere altrove.

.FACCHETTI.

Se poi il miniMario ne aveva una che avevano tutti (tanto per fare una
citazione: Facchetti), il ceffo esclamava un "CELO" come dire: "Sei proprio
il capo dei ricchioni!!" e chiamava gli altri a schernire il miniMario che
pretendeva di piazzare Facchetti:
"Guardate cos'ha Mario: FACCHETTI"

tutta la classe:
"AHAHAHAHAHAHAHAHAHA"

ceffo:
" Dai, Mario, fammi vedere qualcos'altro"

tutta la classe:
"AHAHAHAHAHAHAHAHAHA"

Terribile.

.SENZA RESPIRARE.

Se al celo, ci si metteva l'accento, oltre che essere piu' lungo da
pronunciare non ti dava l'opportunita' di aspirare la "o" finale per fare
la raffica continua di "celo" respirando mentre lo si pronunciava, cioe'
senza prendere fiato; senza contare che con  l'accento il Mario (perche',
diciamolo, chi pronunciava celo' era un Mario) faceva trasparire un certo
interesse che tale non doveva essere.

.IL CRIMINE.

Il destino del Mario era nelle mani del ceffo finche' il Mario non aveva la
figu che al ceffo mancava.
Il Mario sognava tutte le notti di metterlo nel culo a quel bastardo che le
aveva tutte, ed era disposto a tutto; infatti quando andava a messa, al
momento che il chierichetto passava col sacchetto delle offerte, lui si
preparava un cinquecento (di carta, all'epoca c'erano), infilava la mano,
ma invece di mollare il mezzo chilo, tirava su tutto cio' che gli era
possibile.
Dalla chiesa all'edicola il passo era breve, e cosi'....ale': pacchetti di
figu a mitraglia.(se non c'eravamo io e il mio amico Angelo, n.d.r. chi si
ricorda?)

.PILONI.

In cameretta chiuso a chiave il Mario comincia a scartare le figu,
ovviamente trova solo figu che lui ha gia' e alcune della serie B, che non
se le inculava nessuno.
Dopo aver scartato centinaia di pacchetti e dopo aver accumulato altri 32
Facchetti, ecco che il Mario non crede ai propri occhi, compare una "rara":
Piloni, portiere di riserva della Juventus.
"Minchia Piloni, non ci posso credere"

.LE COSE CAMBIANO.

Il giorno dopo il Mario di presenta a scuola con le tasche del grembiule
tutte a spigoli, piene di 5  enormi mazzi di figu (la rapina ecclesiastica
aveva fruttato bene) tenute insieme con l'elastico e invita il bastardo a
vederle, il quale  sbuffando  e con il solito cerimoniale si "concede"
ancora una volta.

"celocelocelocelocelocelocelocelocelocelocelocelocelocelocelocelocelocelocel
ocelocelocelocelocelocelocelocelocelocelocelocelocelocelocelocelocelocelocel
ocelocelocelocelocelocelocelocelocelocelocelocelocelocelocelocelocelocelocel
ocelocelocelocelocelocelocelocelocelocelocelocelocelocelo..UFFA....celoceloc
eloceloceloceloceloceloceloceloceloceloceloceloceloceloceloceloceloceloceloc
elocelocelocelocelocelocelocelocelocelocelo...CHEPPALLE...celoceloceloceloce
loceloceloceloceloceloceloceloceloceloceloceloceloceloceloceloceloceloceloce
loceloceloceloceloceloceloceloceloceloceloceloceloceloceloceloceloceloceloce
loceloceloceloceloceloceloceloceloceloceloceloceloceloceloceloceloceloceloce
locelocelo.......MANCA!!"

"Eh?"

con la bava alla bocca, il ceffo perde il suo aplomb scandinavo:

"Cazzo, PILONI!!!!  MANCA!
 Finisco la Juve con PILONI, cosa vuoi per PILONI??"

.MORTO UN MARIO SE NE FA UN ALTRO.

Se il Mario non e' troppo Mario e ha nel sangue la predisposizione del
ceffo, coglie l'opportunita' di capovolgere il proprio destino marieggiante
a scapito del tramontante splendore del ceffo:
" Fammi vedere le tue doppie...
 
celocelocelocelocelocelocelocelocelocelocelocelocelocelocelocelocelocelocelo
celo.... Cazzo, FACCHETTI!!!"

" Hey, guardate cos'ha Luca (il nome dell'ex ceffo): FACCHETTI"

tutta la classe:
"AHAHAHAHAHAHAHAHAHA"

il nuovo ceffo:
" Dai, Mario, fammi vedere qualcos'altro"

tutta la classe:
"AHAHAHAHAHAHAHAHAHA"

.LIVE.
Tutto cio' non mi e' semplice da spiegare, al prossimo raduno, vi daro' una
dimostrazione se qualcuno porta delle figu.


-- 


                       .Renzo Olivieri.

                         .Milan, Italy.